Bonus di 600 euro ai collaboratori sportivi anche per il mese di giugno

L’Art. 12 del DL n. 104 del 20 agosto 2020 stabilisce che per il mese di giugno 2020, è erogata dalla società Sport e Salute S.p.A., nel limite massimo di 90 milioni di euro per l’anno 2020, un’indennità pari a 600 euro in favore dei lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso:

  • il Comitato Olimpico Nazionale (CONI)
  • il Comitato Italiano Paralimpico (CIP)
  • le federazioni sportive nazionali
  • le discipline sportive associate
  • gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP)
  • le società e associazioni sportive dilettantistiche, di cui all’articolo 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917

già attivi alla data del 23 febbraio 2020, i quali, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività.

Il predetto emolumento non concorre alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e non è riconosciuto:

  • ai percettori di altro reddito da lavoro
  • del reddito di cittadinanza
  • del reddito di emergenza
  • delle prestazioni previste dal DL 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, così come prorogate e integrate dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

 

Modalità di presentazione

Partiamo col precisare che chi ha già ricevuto le indennità per i mesi di aprile e maggio non dovrà ripresentare la domanda, in quanto l’accredito verrà riconosciuto in modo automatico a mezzo bonifico bancario alle coordinate indicate con la prima richiesta.

Chi dovrà presentare domanda per la prima volta (o dovrà presentarla in presenza dello scarto della precedente domanda per i mesi di aprile e maggio) dovrà accedere all’apposita area del sito Sport e Salute e rispettare regole e prescrizioni secondo l’imminente decreto attuativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze in accordo col Ministero dello Sport.

 

Vincenzo D’Anzica

Dottore Commercialista e Revisore Contabile